Come fermare l’ansia

Come fermare l’ansia: 11 modi per fermare l’ansia rapidamente

Vivere con l’ansia non è mai facile. Milioni e milioni di persone come te lottano con l’ansia ogni giorno, alla ricerca di modi per trovare qualsiasi tipo di sollievo. Il controllo dell’ansia è un processo a lungo termine, non qualcosa che può essere risolto durante la notte; ci sono diversi modi per combattere l’ansia che possono essere integrati nella vostra vita.
Se siete affetti da ansia in momenti precisi, o si soffre di ansia abbastanza spesso ed è necessario un immediato sollievo, si possono provare le seguenti strategie .

Ci sono modi per ridurre l’ansia nel momento in cui compare, ma se la si vuole eliminare in modo permanente è necessario impegnarsi a seguire una strategia efficace a lungo termine.

Suggerimenti per fermare l’ansia nel momento in cui compare

Vivere con l’ansia può essere incredibilmente difficile ma è ancora più importante non convivere con i sintomi per sempre. È necessario prendere decisioni intelligenti e impegnarsi in un trattamento a lungo termine, oltre alle dieci strategie seguenti.

1. Controllare il respiro
L’ansia è spesso legata a cattive abitudini di respirazione e ciò contribuisce a renderne i sintomi ancora più sconvolgenti.
Il controllo della respirazione è la soluzione. Se non ci si sente in grado di prendere un respiro profondo, bisogna rallentare e ridurre la respirazione, non accelerarla o cercare di fare respiri profondi. Prendere respiri più controllati, più lenti, utilizzando la seguente tecnica:

• respirate lentamente e delicatamente attraverso il naso per circa 5-7 secondi.
• mantenete la posizione per circa 3-4secondi.
• espirare lentamente e delicatamente con le labbra socchiuse come se si stesse fischiettando per circa 7-9 secondi.

Ripetete questo esercizio 10-20 volte. Questo metodo di respirazione farà in modo che non si abbia l’iperventilazione (un problema comune dei soggetti con ansia) e vi aiuterà a ritrovare l’equilibrio di anidride carbonica nel vostro corpo che è la causa dei peggiori sintomi di ansia.

2. Parlare con una persona amica

La distrazione è spesso molto efficace per ridurre l’ansia, dal momento che la mente può essere il peggior nemico quando si hanno sintomi gravi. Una tecnica molto efficace è quella di parlare con qualcuno che ci piace e che ispira fiducia, soprattutto per telefono. Non bisogna essere timidi e bisogna raccontare ciò che si prova e come ci si sente.
Parlare con qualcuno tiene la mente lontana dai sintomi, e il sostegno di amici e parenti dà quella spinta aggiunta di fiducia; se siete sopraffatti da un attacco di panico, avere qualcuno che possa starvi vicino aiuta anche a sentirsi più sicuri.

3. Provare qualche attività aerobica

Durante i momenti di ansia il corpo è pieno di adrenalina; impiegare quest’adrenalina in attività di aerobica può essere un ottimo modo per ridurre l’ansia. Questo perché l’esercizio fisico ha numerosi vantaggi:

• brucia gli ormoni dello stress che creano i sintomi di ansia
• allenare i muscoli a riduce l’eccesso di energia e la tensione
• l’esercizio fisico rilascia endorfine che migliorano l’umore generale
• lo sforzo nell’esercizio fisico produce una respirazione più sana
• l’esercizio fisico è una distrazione sana

L’attività aerobica, come il jogging o semplicemente la camminata veloce, può essere estremamente efficace nel ridurre la gravità dei sintomi e l’ansia in sé.

4. Trovare qualcosa che vi rilassa

Ci sono cose nella vita che vi rilassano: non evitarle e non combatterle; cercare invece di farle il più velocemente possibile. Ad esempio, se si scopre che un bagno caldo può essere rilassante, farlo subito: entrate nella vasca da bagno, accendete delle candele e aggiungete dei profumi piacevoli. Che si tratti di una vasca da bagno, doccia, idromassaggio, se funziona, farlo subito, piuttosto che lasciarsi impressionare dallo stato di ansia.

5. il Kava

Il Kava (noto anche come Kava Kava) è un’erba anti-ansia che molti credono sia uno dei rimedi naturali più efficaci per controllarla. Si può aver bisogno di parlare con un medico prima di prendere il kava per informarsi su come possa interagire questo con altri farmaci e con l’alcol; il kava ha nutrienti noti come i kavalattoni che sono efficaci per regolare il modo in cui sopraggiunge l’ansia, e la promozione di maggiori livelli di relax senza alcun rischio di dipendenza.

6. Imparare a ingannare il pensiero ansioso

L’ansia non viene fuori dal nulla. Quando si hanno attacchi di ansia, è spesso perché la mente ha la tendenza ad avere pensieri negativi, spesso senza il vostro controllo. A volte si può controllare questa ansia tenendo i pensieri a bada, e imparando a respingere i trigger che la causano.
Per molti, questo è più facile a dirsi che a farsi. Ma ci sono strategie diverse che si possono provare e che possono essere efficaci.

7. Quando ci si sente in ansia, si deve avere una lista di domande a portata di mano da porsi in questa esperienza: più lunga è la lista di controllo, tanto più vi accorgerete che i vostri pensieri diventano realistici. Le domande che si possono utilizzare sono:

• c’è una ragione per credere che qualcosa non va?
• che prove ci sono che qualcosa non va?
• c’è una possibilità che sto soffiando questo sproporzionato?

Affermazioni. Le affermazioni non sono per tutti, ma quelli che le usano possono trovarle molto utili; sono cose che dici a te stesso per farti sentire meglio e includono:

• sono apposto; è solo l’ansia e mi rifletterò su di essa
• ho una vita fantastica e non vedo l’ora che arrivi domani
• la mia ansia non mi controlla.

Abituarsi a sintomi fisici. Molti dei pensieri che influenzano l’ansia non sono pensieri di per sé, ma le reazioni alle esperienze fisiche. Ciò è particolarmente vero se si verificano attacchi di panico, dove una sensazione fisica può innescare una forte ansia. Abituarsi ai sintomi quando non si sta vivendo l’ansia, aiuta la mente a non metterli in associazione con gli attacchi di panico. Gli esempi includono:

• Vertigini – Se la sensazione di vertigini causa un attacco di panico, girare intorno ad una sedia fino a non sentire più le vertigini.
• Battito cardiaco rapido- Se un battito cardiaco rapido provoca attacchi di panico, raggiungere un luogo il più velocemente possibile fino a quando il battito cardiaco accelera.

Quest’ultimo è conosciuto come “terapia dell’esposizione” e ci sono innumerevoli modi per creare esercizi e abituarsi agli attacchi di panico.

8. Ascoltare musica

Ascoltare la vostra musica preferita può avere un effetto potente sulla vostra ansia. La chiave è non scegliere solo le canzoni che piacciono, ma assicurarsi che si stia ascoltando la musica che rappresenta il modo in cui ci si vuole sentire, quindi si può scegliere una musica allegra o rilassante, non semplicemente della musica.
La realtà è che la musica influisce sulle emozioni. Così, mentre molte persone trovano rilassante ascoltare musica rock quando si è arrabbiati o musica triste quando si è tristi, la verità è che solo la musica rilassante o allegra aiuterà ad entrare in contatto con le emozioni negative. Quando si sta cercando di fermare l’ansia , si dovrebbe ascoltare la musica che può aiutare a sentirsi nel modo in cui ci si vuole sentire.

9. Esternare l’ansia

L’ansia è interessante, perché tende a peggiorare quando si cerca di combatterla. Non è chiaro il motivo per cui questo accade, ma molto probabilmente lo stress che il corpo sopporta al fine di controllare l’ansia peggiora solo la situazione, così come lo sforzo necessario per cercare di non provare i sentimenti naturali.
Quindi, piuttosto che avere il desiderio di fermare l’ansia, una strategia di fronteggiamento è quello che ci vuole. Quando ci si sente ansiosi, bisogna trovare un posto in cui si può stare soli: urlare davanti allo specchio; prendere a pugni i cuscini; gettare in aria animali di peluche; insomma cercare di fare tutto ciò che serve per esternare le emozioni fino al punto di sentirsi sciocchi.
Ciò consente di abbracciare l’ansia e non cercare di combatterla, ma si ha anche l’opportunità di esprimerla.

10. Rapporto sessuale

Non è un mito, il rapporto sessuale può essere incredibilmente calmante. Si tratta di un’attività fisica che rilascia endorfine e aiuta a sentirsi più rilassati e meno tesi. Se c’è qualcuno di speciale nella vostra vita che capisce che siete affetti da ansia ed è disposto a condividere qualche tipo di sentimento con voi, può darvi la comprensione necessaria a rilasciare energia sessuale che migliora la situazione.

11. Vivere il presente

Infine, semplicemente imparare a vivere il presente può influenzare l’ansia. Una delle cose più importanti che gli psicologi e consulenti insegnano ai soggetti affetti da ansia è: “Va bene, siete ansiosi e allora cosa non va?”
I soggetti ansiosi spesso iniziano a concentrarsi troppo su come si sentono e sulle preoccupazioni per il futuro; ogni giorno diventa difficile vivere con l’ansia invece di cercare di vivere in generale. Imparare ad abbracciare l’idea che si ha l’ansia e cercare di vivere una vita emozionante è importante.
E ciò che è interessante è che se si può imparare ad avere finalmente questa mentalità, cioè sperimentare la paura e cercare di vivere la vita in ogni caso, vi accorgerete poi che la vostra ansia tende a dissiparsi. Non è una cura, ma si avvicina ad esserlo.

Dott. Pierpaolo Casto - Psicologo e Psicoterapeuta - Specialista in Psicoterapia Cognitiva e Comportamentale - PER APPUNTAMENTO: Viale Mazzini, 76 CASARANO ( Lecce ) Tel. 328 9197451 © 2016 Frontier Theme