Come controllare gli attacchi di panico

Come “controllare” gli attacchi di panico

Cosa posso fare per “controllare” gli attacchi di panico?

In gran parte dipende da un cambiamento dell’atteggiamento di una persona che soffre di panico. Questo atteggiamento si riferisce alla visione o al giudizio che abbiamo del panico e la convinzione di come si dovrebbe affrontare la paura e l’ansia.

In generale, questo atteggiamento ha a che fare con lo smettere di fare le attività che sembrano naturali ma che causano panico.

Perché? Si deve comprendere che le reazioni naturali che abbiamo sono le risposte a un modo di vedere e percepire in modo inadeguato.
Continuare a dare le stesse risposte vuol dire non comprendere adeguatamente il problema; se rispondo è solo per mantenere attivo il problema del panico (che causa il panico). Si tratta di un modo in cui mi dico che, dopo tutto, il pericolo è reale. Fuggendo, per chiedere aiuto, sto dando consistenza alla realtà e pericolo.
Queste false credenze dovrebbero essere prese come qualcosa che viene da una mia debolezza. Se agisco, naturalmente, è come prendere coscienza di una mia debolezza (il nostro ego, e non una debolezza che vogliono rafforzare). Se reagiamo naturalmente non stiamo davvero riconoscendo che vi è una debolezza. Non basta dire semplicemente: “Ho false credenze”, ecc, è anche necessario agire. Il fatto di riconoscere una distorsione cognitiva richiede un’azione.

Condividi questo articolo con chi vuoi bene
Dott. Pierpaolo Casto - Psicologo e Psicoterapeuta - Specialista in Psicoterapia Cognitiva e Comportamentale - PER APPUNTAMENTO: Viale Mazzini, 76 CASARANO ( Lecce ) Tel. 328 9197451 © 2017 Frontier Theme